Verifiche periodiche e Lavori sotto tensione: nuove autorizzazioni ministeriali

Da 19 febbraio 2014Salute & Sicurezza
lavori sotto tensione

Ancora una volta il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente ed alla Sicurezza torna ad occuparsi di un tema particolarmente caro a tutti gli affezionati lettori e che sempre di più, congiuntamente all’energia, attira concretamente l’attenzione del legislatore europeo, la sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolar modo per ciò che riguarda i lavori sotto tensione.

Il Ministero del Lavoro, infatti, ha prodotto due nuovi provvedimenti che recano autorizzazioni allo svolgimento di lavori sotto tensione e allo svolgimento delle verifiche periodiche.

Con decreto dirigenziale 15 gennaio 2014 si riporta il nuovo elenco di aziende autorizzate ad effettuare i lavori sotto tensione, (di cui al punto 3.4 dell’allegato I del decreto del 4 febbraio 2011). L’autorizzazione ha validità triennale, e le aziende autorizzate devono comunicare al Ministero del Lavoro gli incidenti rilevanti o i gravi infortuni rientranti nel campo di applicazione del DM 04/02/2011.

Con Decreto Dirigenziale del 22 gennaio 2014 è stato pubblicato anche il nuovo Elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche.

Lo svolgimento delle verifiche periodiche è stato modificato con l’introduzione del Decreto del Fare che richiede per la prima verifica sulleattrezzature di lavoro, il supporto dell’INAIL, entro quarantacinque giorni dalla richiesta del datore di lavoro; se l’INAIL non vi provvede entro i termini, il datore di lavoro può avvalersi, a propria scelta, di altri soggetti pubblici o privati abilitati i cui riferimenti sono appunto contenuti nell’elenco pubblicato dal Ministero del Lavoro con Decreto Dirigenziale del 22 gennaio 2014.

Continua a seguire il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente ed alla Sicurezza

Lascia una risposta