L’uomo è la vera forza della Natura

Da 19 Marzo 2020Energia & Ambiente
natura

Sempre più rapidamente ed in maniera risonante noi esseri umani stiamo mettendo alla prova le risorse ed i Sistemi naturali del nostro Pianeta.
Mai siamo stati tanto numerosi sulla Terra: è anche per tale ragione che diviene una vera e propria emergenza l’adottare nuovi comportamenti e consolidare nuove condotte ed abitudini che consentano di tutelare, oltre che il Pianeta, anche la nostra vita, il nostro benessere e il nostro sviluppo.

L’allarme arriva anche da un altro dato di fatto: stiamo mettendo a serio rischio le opzioni evolutive di tutti gli altri esseri viventi che con noi condividono ora la storia del nostro pianeta.

Siamo, in sostanza, paragonabili alle grandi forze della natura che hanno causato significativi mutamenti nel nostro sistema Terra nell’arco dei suoi 4.6 miliardi di anni di vita, tanto da far proporre alla comunità scientifica che si occupa di scienze del Sistema Terra e dei suoi cambiamenti globali, l’indicazione di un nuovo periodo geologico, definito Antropocene.

E’ stata, a tal proposito, anche elaborata dalla comunità scientifica una vera e propria equazione, detta appunto dell’Antropocene, che certifica come, allo stato attuale, l’intervento umano causa complessivamente effetti nei cambiamenti del sistema Terra profondi e superiori a quelli dovuti alle forze di origine astronomica, geofisica e interna allo stesso sistema.

Effetti “Umani”sulla Terra

 

Nell’ambito di un arco temporale di un paio di secoli e mezzo il genere umano è vissuto in una dimensione culturale che ha considerato la natura sempre di più come una fonte inesauribile di risorse da utilizzare e come un ricettacolo, ritenuto altrettanto inesauribile, capace di metabolizzare rifiuti e scarti. Durante tal periodo l’umanità è andata sempre di più verso l’ urbanizzazione, ha attivato sistemi di produzione e consumo molto articolati e ha prodotto straordinari avanzamenti nella tecnologia, tutti fattori che la hanno condotta sempre di più all’ allontanamento dalle dinamiche evolutive dei sistemi naturali, dalle quali è dipesa e dipende e con le quali ha sempre convissuto.

Le dimensioni del nostro impatto si sono andate particolarmente intensificando negli ultimi 60 anni, in un periodo che gli studiosi definiscono “la grande accelerazione” la quale ha determinato effetti devastanti. Questo progressivo allontanamento fisico e culturale dalla natura, “immersi” quotidianamente nei nostri sistemi urbani e artificiali, ci ha anche fatto pensare di poterne fare a meno, come se potessimo essere indipendenti da essa. La verità, come la scienza dimostra, è che gli esseri umani sono strettamente dipendenti dai sistemi naturali e fortemente collegati ad essi. L’intero fenomeno della vita sulla Terra e quindi anche noi che ne siamo un prodotto, costituisce un intricato, complesso ed affascinante sistema nel quale siamo tutti interconnessi.

 

La sfida che l’umanità ha ora di fronte è realmente una sfida epocale. La pressione umana sui sistemi naturali è completamente insostenibile e, con i grandi cambiamenti globali che abbiamo indotto nella natura, la nostra stessa civiltà è a rischio.

Parola d’ordine: Sostenibilità

 

Disponiamo ormai della certezza scientifica che il sistema economico sin qui perseguito, diffuso nelle società umane di tutto il mondo è in chiaro conflitto con la realtà biofisica dei nostri sistemi naturali.

Abbiamo bisogno di una scienza interdisciplinare che si focalizzi sulla risoluzione dei problemi.  Fortunatamente sono state fondate organizzazioni di ricerca ambientale multidisciplinari e in queste realtà è più facile aggregare scienziati che comprendano pienamente le dimensioni sociali del loro lavoro.

In tale contesto, la sostenibilità dovrebbe essere posta come primo punto dell’ordine del giorno dell’agenda politica internazionale.

Ricordiamo che sostenibilità vuol dire imparare e vivere, in una prosperità equa e condivisa con tutti gli altri esseri umani e in armonia con la natura, entro i limiti fisici e biologici dell’unico pianeta che siamo in grado di abitare: la Terra.

Lascia una risposta