Un primato tutto italiano: siamo al primo posto in Europa per il recupero oli usati

Da 26 Aprile 2017Energia & Ambiente
oli usati

Siamo primi in Europa per il recupero degli oli usati. Con ben otto anni di anticipo rispetto agli obiettivi che ci eravamo prefissati. Il 24 Aprile il COOU (Consorzio obbligatorio oli usati) e l’azienda Viscolube, l’azienda italiana leader in Europa nella rigenerazione degli oli lubrificanti usati, hanno presentato a Bruxelles davanti alla commissione europea i metodi che hanno consentito al nostro Paese di avviare alla rigenerazione oltre il 95% degli oli usati raccolti.26

Gli oli usati costituiscono un potente agente inquinante se eliminati nell’ambiente senza le dovute precauzioni. In Italia oltre un quarto degli oli lubrificanti utilizzati (non solo per l’autotrazione, ma anche per le macchine utensili) proviene dalla rigenerazione di oli usati.

In Italia la rigenerazione di oli usati ha permesso di risparmiare tre miliardi di euro sull’importazione del petrolio. L’Europa ora dovrà seguire l’esempio dell’Italia. Infatti le percentuali delle altre nazioni europee sono di gran lunga distanti da quella italiana che si attesta attorno al 95%. La Spagna attualmente è al 68%, la Francia al 60%, la Germania al 50%, la Gran Bretagna rigenera solo il 14% degli oli usati.

In 28 anni di attività, il Consorzio obbligatorio degli oli usati, primo ente ambientale nazionale dedicato alla raccolta differenziata (nato nel 1982, operativo dal 1984), ha raccolto oltre 4,7 milioni di tonnellate di olio lubrificante usato. Il riutilizzo dell’olio avviene attraverso le 74 aziende che, distribuite su tutto il territorio italiano, raccolgono gratuitamente l’olio usato dai detentori di questo rifiuto ovvero dalle officine e dalle industrie per consegnarlo alle raffinerie dove si stabilisce quale processo di riutilizzo avviare.

Sul fronte degli oli lubrificanti usati dunque l’Italia non solo sarà indicata come esempio da seguire in Europa, ma chiederà anche alle istituzioni europee di alzare la percentuale di riciclo degli oli usati.

Lascia una risposta