“Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età” : il tema della Campagna Eu-Osha 2016-17

Da 16 maggio 2016Salute & Sicurezza
Campagna Eu-Osha

Il 15 aprile scorso l’Agenzia europea per la salute e sicurezza sul lavoro ha lanciato la nuova Campagna EU-OSHA “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età” per il 2016-2017.

Al centro, dunque, le politiche in materia di invecchiamento attivo, dopo la chiusura della precedente campagna sul rischio stress lavoro-correlato.

Tutto parte, come sempre. dai dati di previsione,  che vedono, entro il 2030, i lavoratori di età compresa tra 55 e 64 anni come il 30 % o più della forza lavoro in diversi paesi europei. Con l’innalzamento dell’età pensionabile in molti Stati membri, molti lavoratori probabilmente avranno una vita lavorativa più lunga. Per questo, è importante impegnarsi per garantire condizioni di lavoro sicure e sane in tutto l’arco della vita lavorativa.

La nuova Campagna Eu-Osha 2016-17 sottolinea, dunque,  l’importanza della prevenzione dei rischi durante tutta la carriera di una persona e i benefici di una buona sicurezza e salute sul lavoro per i lavoratori, le aziende e la società nel suo complesso.

In particolare, si concentra sulle imprese europee (private e pubbliche) e intende promuovere il lavoro sostenibile e l’invecchiamento sano fin dall’inizio della vita lavorativa. In questo modo, le imprese proteggeranno la salute dei loro lavoratori fino ed oltre l’età pensionabile e la loro produttività.

Il progetto ha studiato le politiche e le strategie esistenti destinate ad affrontare il cambiamento demografico, con l’obiettivo di migliorare lo scambio di buone prassi e contribuire allo sviluppo delle politiche future nel contesto di una forza lavoro che invecchia.

Gli obiettivi della campagna Eu-Osha 2016-17 sono fondamentalmente quattro:

  • promuovere il lavoro sostenibile e l’invecchiamento in buona salute fin dall’inizio della vita lavorativa;
  • mettere in risalto l’importanza della prevenzione dei rischi in tutto l’arco della vita lavorativa;
  • assistere i datori di lavoro e i lavoratori (incluse le piccole e medie imprese) fornendo informazioni e strumenti adeguati per la gestione della SSL nel contesto dell’invecchiamento della forza lavoro;
  • Facilitare lo scambio di informazioni e buone pratiche.

Continua a seguire il blog Uninform – ANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta