Sistemi di gestione: incentivi a livello regionale

Da 14 ottobre 2013Eventi & Novità

La sicurezza, soprattutto quella sui luoghi di lavoro, è una delle tematiche più ricorrenti del blog Uninform – ANGQ dedicato alla Qualità, all’ Ambiente ed alla Sicurezza, appunto, e quest’oggi la Redazione ha deciso di dedicare ancora una volta il proprio intervento a questa questione così cara non solo ai nostri lettori, ma anche a tutti gli addetti ai lavori.

Alcune Regioni promuovono lo sviluppo dei sistemi di gestione della sicurezza, a conferma della rilevanza e dell’affidamento mostrato dalle Istituzioni nei confronti di questi preziosi strumenti.

La Regione Veneto promuove un concorso in ambito regionale rivolto alle aziende, per l’attribuzione di contributi da assegnare ad interventi finalizzati all’adozione o al miglioramento dei propri sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Lo stanziamento a fondo perduto arriva a 2 milioni di euro, e gli incentivi riguardano l’adozione o il miglioramento di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, nonché per coprire le spese relative alle attività realizzate con personale interno sia per l’acquisto di beni e/o servizi sostenute direttamente dall’azienda, così come per le attività di consulenza e/o docenza esterna.

C’è tempo fino al 19 ottobre per inviare le domande di richiesta degli incentivi, come indicato dal bando regionale.

La Camera di Commercio di Pisa ha stanziato la somma di Euro 77.000 per sostenere attraverso la concessione di contributi le imprese della provincia di Pisa che intendono adottare sistemi di gestione della qualità dei processi, gestione della sicurezza e della salute dei lavoratori, gestione ambientale e di responsabilità sociale e ad accreditarsi alla Società Organismo di Attestazione (S.O.A.)

Il bando riguarda piccole e medie imprese, cooperative e consorzi della città che rispondano a specifici requisiti indicati nel bando(http://www.pi.camcom.it/it/default/2096/Contributi-sistemi-di-qualita-sicurezza-sul-lavoro-ambientale-SOA-2013.html). La domanda va presentata alla Camera di Commercio di Pisa, per posta con raccomandata A/R o per via telematica.

All’interno del bando della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Treviso, sono state previste diverse agevolazioni, in forma di contributi in conto capitale concessi ai sensi del Regolamento comunitario di esenzione dall’obbligo di notifica 1998/2006 (“de minimis).

Il Bando vanta un fondo complessivo iniziale di € 1.340.000,00, ripartito in diverse linee di intervento. Fra queste, la linea di Intervento 4, che riguarda Tecnologie dell’informazione e comunicazione (Ict),bandisce € 400.000,00 per la progettazione e implementazione di nuovi modelli organizzativi, basati sull’utilizzo di tecnologie dell’informazione e comunicazione (Ict) innovative e per l’introduzione di strumenti e sistemi avanzati di gestione dei processi organizzativi e gestionali interni, sia nei confronti della clientela e del mercato che delle imprese fornitrici.

Nella Linea 5 si fa riferimento ad uno stanziamento di  € 200.000,00 per interventi che riescano a coniugare le esigenze di produttività e competitività con il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, attraverso processi di produzione e valorizzazione di prodotti, processi produttivi od organizzativi o servizi/strumenti che, rispetto alle alternative disponibili, comportino la riduzione dell’inquinamento, dell’uso di risorse e una migliore gestione del processo produttivo.

La presentazione delle domande è possibile fino al 4 ottobre 2013 tramite raccomandata A.R, oppure mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo industria@tv.legalmail.camcom.it, in formato PDF e sottoscritte mediante firma digitale. Maggiori indicazioni sono disponibili sul bando.

Continua a seguire il del blog Uninform – ANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente ed alla Sicurezza

Lascia una risposta