Sicurezza sul lavoro: nuovi stimoli per i professionisti e consulenti

Da 7 novembre 2013Salute & Sicurezza
sicurezza sul lavoro

È attualmente grande il fermento normativo intorno al futuro dei Sistemi di gestione e dei Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro. Per quanto riguarda la revisione della norma ISO 9001, l’UNI ha rivelato che entro il Marzo 2014 potrebbe uscire la nuova edizione della norma “Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti“, per poi giungere allo stadio di ISO/DIS (Draft International Standard) e successivamente, entro il settembre 2015, alla pubblicazione, non senza qualche opposizione da parte dell’Italia.

Contemporaneamente l’ISO ha recentemente approvato la creazione del nuovo Project committee ISO/PC 283Occupational health and safety management systems – Requirements” per elaborare una norma internazionale relativa alla Salute e alla Sicurezza sul lavoro, che fornirà delle linee guida efficaci e concrete per migliorare la sicurezza dei lavoratori a livello mondiale.

Si è parlato di quest’ultimo progetto internazionale ad Ambiente Lavoro Convention (a Bologna dal 16 al 18 Ottobre scorso), in un seminario organizzato dall’INAIL il 18 Ottobre scorso dal titolo: “Dai modelli organizzativi e di gestione ex D.Lgs.231/01 alla responsabilità sociale di impresa: strumenti ed applicazione per la salute e sicurezza delle PMI; presenti rappresentanti del Ministero, dell’INAIL, ma anche di Accredia e degli Enti paritetici professionali.

L’incontro ha ricordato che in base ai più recenti dati INAIL, un sistema di salute e sicurezza accreditato è in grado di ridurre gli indici di frequenza e gravità degli infortuni sul lavoro, del 30 – 35%, un punto di partenza utile ad un’ulteriore riduzione del fenomeno infortunistico che potrebbe raggiungere (secondo le stime più ottimistiche) anche la quota del 50% di infortuni in meno in azienda.

Se a questo aggiungiamo che i costi per la sicurezza ammontano ad una media di circa 42 milioni di euro, risulta evidente come i sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro rivestano sempre di più, soprattutto in campo internazionale, un ruolo chiave nelle strategie volte al contenimento degli infortuni e dei costi aziendali.

Ovviamente un Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro, per raggiungere buoni risultati deve essere ottimizzato al meglio: esistono per questo diversi documenti di riferimento per un SGSL la cui adozione non è comunque prescritta nel Testo Unico di Sicurezza (D.Lgs.81/2008) che lo cita e ne raccomanda però l’uso. Per organizzare la sicurezza sul lavorovengono sfruttati diversi strumenti fra i quali lo standard OHSAS 18001 scelto anche da ACCREDIA ai fini dell’accreditamento.

I lavori iniziati all’ISO per l’elaborazione di una norma ISO specifica inmateria di salute e sicurezza conferma la centralità che questo strumento può (e dovrebbe) rivestire in un prossimo futuro. Pertanto, l’ingresso dei temi della salute e sicurezza sul lavoro nel mondo dei sistemi di gestioneregolamenti a livello internazionali (come nelle fortunate esperienze della ISO 9001 e ISO 14001) richiedono consulenti che siano esperti tanto sui temi della salute e sicurezza sul lavoro, che dei sistemi di gestione.

Il Master Quality® Esperti in Sistemi di Gestione Aziendale Qualità – Ambiente – Energia – Sicurezza,realizzato da UNINFORM e giunto alla 56^ Edizione (dal 17 febbraio al 14 aprile 2014), assicura una formazioneadeguata a questa nuova generazione di professionisti, esperti anche in materia di sicurezza sul lavoro.

Questo perché il Master, si propone quale momento di formazione e aggiornamento professionale sia sui temi della gestione della Qualità,Ambiente e Sicurezza conformemente alla normativa internazionale ISO serie 9000, ISO 19011, ISO serie 14000, EMAS, SA8000, ed approfondisce anche sulla norma OHSAS 18001 e sulla legislazione nazionale del settore della sicurezza sul lavoro (D.lgs 196/03, D.lgs 231/101, D.lgs 81/08 e tutta la normativa collegata).

Tale formazione viene assicurata studiando i sistemi di gestioneattraverso l’analisi di casi aziendali polifunzionali, e realizzando un apposito project-work. L’obiettivo del Master è formare figure professionali in grado di operare in posizione di staff nell’impresa, nelle istituzioni ma anche in strutture consulenziali e di promozione, progettando e gestendo servizi innovativi.

Fra i numerosi attestati rilasciati dal Master c’è anche l’Attestato di consulente progettista dei sistemi di gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (RSPP-RLS): si tratta del Corso per Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione – Modulo A, il primo dei tre passi per ottenere la qualifica di RSPP in conformità con i requisiti previsti dal Provvedimento della Conferenza permanente Stato-Regioni del 26.01.2006 ed ai sensi dell’art. 32 comma 2 del D.Lgs. 81/2008). Inoltre, il Masterpermette di seguire il Corso per Auditor Interno di Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro secondo lo standard OHSAS 18001: 2007 / UNI EN ISO 19011: 2012. Infine, fra i corsi sostenuti anche il Corso per RLS – Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza(valido ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. 81/08 ed all’art. 2 del D.M. 16/01/97).

Una formazione completa nel settore della sicurezza, ma soprattutto integrata e coordinata con quella dei sistemi di gestione della Qualità e dell’Ambiente, in considerazione della stretta attinenza fra i temi dellaSicurezza sul Lavoro e le tematiche della qualità dei processi aziendali e della compatibilità ambientale delle attività di impresa.

Continua a seguire il blog Uninform – ANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente ed alla Sicurezza

Lascia una risposta