Scade il 10 giugno il Bando Formazione INAIL.

Da 23 maggio 2016Salute & Sicurezza
formazione INAIL

C’è ancora qualche giorno,  fino al 10 giugno, per partecipare al Bando di Finanziamento per la formazione INAIL, annunciato con Avviso pubblico, pubblicato in Gazzetta ufficiale del 19/1/2016 e poi sul sito INAIL.

Il Bando riguarda il Finanziamento di progetti formativi specificatamente dedicati alle PMI al fine di rafforzare la formazione prevista dalla legislazione vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro. A disposizione € 14.589.896,00: ciascun progetto di formazione INAIL sarà finanziato per un importo pari al totale dei costi ammissibili, sostenuti per la sua realizzazione e documentati.

Possono partecipare : “Le imprese, i Soggetti individuati ex art. 21 del decreto legislativo 81/08, gli iscritti agli Ordini e collegi professionali, gli RLST e gli RLS delegano alla presentazione della domanda di finanziamento i Soggetti attuatori, in forma singola o in aggregazione” grazie ad una modifica realizzata con un Comunicato INAIL pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n.88 del 15-4-2016).

Nel Comunicato si riporta anche la documentazione da allegare alla domande di finanziamento per progetto di formazione INAIL : in particolare, nella Busta A vanno obbligatoriamente allegati:

Domanda di partecipazione al presente bando sottoscritta dal soggetto attuatore e, in caso di aggregazione, da tutti i soggetti attuatori con l’indicazione del capofila e degli altri soggetti attuatori e l’espresso impegno di ciascuno nella realizzazione del progetto. Per ciascun firmatario va allegata a pena di esclusione la copia fotostatica di un documento di identità, in corso di validità.

– Curriculum vitae del personale docente (obbligatorio), del tutor (se previsto), firmati in originale e datati, redatti in formato Europeo, con fotocopia allegata del documento di identità in corso di validità;

Atto di delega al soggetto attuatore (v. art. 5 del bando) e in caso di PMI dichiarazione di possesso dei relativi requisiti, da predisporre sulla base dei modelli allegati n. 3 e n. 3bis al presente bando;

Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000 dai legali rappresentanti dei soggetti attuatori di essere in possesso dell’accreditamento nelle Regioni dove sarà realizzato il progetto, con indicazione delle stesse (per i soggetti formatori di cui all’art. 5 lettera g) del presente bando);

– Disciplinare sottoscritto dal legale rappresentante del Soggetto attuatore e dai legali rappresentanti delle imprese cui sono dedicati i progetti formativi sulla base dell’allegato n. 4 al presente bando.

Inoltre si richiede a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittori, in corso di validità.

Continua a seguire il blog Uninform – ANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta