Report AlmaLaurea 2020: l’importanza di frequentare un Master

Da 8 Luglio 2020Master Quality

Il nuovo Report AlmaLaurea 2020 sulla condizione occupazionale dei diplomati di Master evidenzia inserimento lavorativo, crescita professionale, soddisfazione economica e stabilità dei ragazzi al termine del percorso formativo.

Tutti gli indicatori del Report mostrano come, approfondire gli studi tramite un Master, diano un vantaggio netto rispetto ai colleghi che si fermano alla Laurea di I e II livello.

Ad un anno dal conseguimento del Master, il tasso di occupazione raggiunge l’88,6% ed è molto simile sia che si segua un percorso di I livello (88,4%) o di II livello (89%).

Sempre secondo AlmaLaurea, a cinque anni dalla Laurea di secondo livello (in teoria la più completa) il tasso di occupazione è in media dell’86,8%; numeri che nel caso dei Master si ottengono in soltanto dodici mesi.

Quali sono i vantaggi di frequentare un Master?

 

I Master rappresentano senza dubbio un investimento sul futuro. Una quota consistente, pari al 74,3% degli occupati (71,1% tra i diplomati di Master di primo livello e 79,3% tra quelli di secondo livello) prosegue infatti l’attività cominciata prima del Master, segno che la scelta di questo tipo di formazione viene effettuata spesso per motivi di qualificazione professionale o di arricchimento culturale.

Il Master comporta un miglioramento nel lavoro svolto, soprattutto delle competenze professionali (85,4% nel complesso, l’89,5% nell’area umanistica).

Il 15,7% degli intervistati si è inserito nel mercato del lavoro solo dopo il conseguimento del diploma di Master. Per il 21,0% è stato fondamentale per ottenere un lavoro; per il 42,6% il titolo ha contribuito in buona misura.

Una delle caratteristiche del lavoro post-Master è una tendenziale stabilità. A un anno dal conseguimento del diploma il 21,3% degli occupati risulta lavoratore autonomo (libero professionista, lavoratore in proprio, imprenditore, ecc.) ma il 55,3% ha un contratto di lavoro alle dipendenze a tempo indeterminato; il 15,5% dichiara di essere stato assunto con un contratto non standard, in particolare a tempo determinato; residuali le altre forme contrattuali.

Ma il vero valore aggiunto di un titolo post-universitario, a prescindere dall’area didattica, è quello legato alla retribuzione. Sempre a un anno dal conseguimento del Master, lo stipendio medio è pari a 1.717 euro.

Quanto è importante la fase di stage prevista dal Master?

 

Lo stage è l’elemento che più di tutti aiuta entrare nel mercato del lavoro già a un buon livello. Quasi un ingresso riservato! Tra i diplomati di Master, occupati dopo dodici mesi e che hanno svolto uno stage durante il percorso di formazione, il 45,7% ha ricevuto una proposta di inserimento nell’Ente o Azienda presso cui lo ha svolto: il 37,5% lavora tuttora per lo stesso Ente o Azienda, il 5,1% ha dichiarato invece che il rapporto professionale è continuato per un certo periodo ma si è successivamente interrotto, mentre il 3,1% non ha accettato la proposta.

Perchè scegliere un Master Uninform?

 

I Master di Uninform Group ad elevato tasso occupazionale rispecchiano tutti gli indicatori del Report AlmaLaurea 2020:

  • ventennale esperienza dell’Ente
  • oltre 900 aziende partner
  • Placement occupazionale 93%

Tutti questi dati confermano il raggiungimento degli obiettivi prefissati e fanno sì che i Master Uninform siano tra i percorsi post Lauream più scelti dai ragazzi. Per approfondimenti visita la pagina di AlmaLaurea dedicata alla Uninform Group!

Lascia una risposta