Qualità delle acque balneari in Italia

mare

L’ottima qualità delle acque in Italia emerge dall’ultimo Rapporto della Commissione europea e dell’Agenzia Unione Europea per l’ambiente (Eea), la relazione annuale sulla qualità delle acque di balneazione europee.

L’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di acque di balneazione, circa un quarto del totale di quelle europee (22.131): sono 5.539 totali, di cui 4.871 marine e 668 interne.

L’Italia entra nella top ten dei Paesi europei, collocandosi nona, per l’ottima qualità delle sue acque di balneazione. Purtroppo è anche prima in Europa per la quantità di siti, ben 89, con acque balneabili di bassa qualità. In aumento di dieci siti rispetto a un anno fa, e molto di più rispetto a Spagna e Francia, rispettivamente con 50 e 54.

I bacini italiani analizzati rappresentano il 25% di tutte le acque balneabili nell’Unione Europea.

Secondo il rapporto 2018 della Commissione europea e dell’Agenzia Unione Europea per l’ambiente, la percentuale di acque balneabili italiane classificata come “eccellente” e “buona” è pari al 95,2% del totale, su una media europea dell’85%.

Attraverso il Portale Acque il Ministero della Salute offre ai cittadini la possibilità di visualizzare tutte le aree di balneazione, con i dati relativi al monitoraggio della stagione balneare in corso, lo stato di balneabilità in tempo reale e le informazioni ambientali riguardanti il profilo di costa di ogni singola area. Una consultazione immediata e facile per i cittadini è possibile grazie all’app Portale Acque per dispositivi mobili.  I cittadini tramite l’app potranno facilmente localizzare su una cartografia navigabile le aree di balneazione e consultare tutte le informazioni riguardanti la balneabilità delle stesse, aggiornate in tempo reale.

Lascia una risposta