Effetti positivi e negativi della pandemia

covid

Uno degli effetti positivi più evidenti a breve termine delle misure anti-Covid è stato il notevole miglioramento della qualità dell’aria. La concentrazione di diossido di azoto è diminuita del 61% in Spagna, del 52% in Francia e del 48% in Italia. Questo può essere dovuto in parte anche all’utilizzo dello smart working da parte di tantissime aziende.

Le restrizioni imposte per combattere la diffusione del Covid hanno determinato in Europa un miglioramento della qualità dell’aria e una diminuzione dei gas serra. Le misure anti COVID-19 stanno avendo dunque un impatto diretto anche sull’uso di energia e sulle emissioni effetto serra.

 

Come sta andando il consumo di plastica?

 

Purtroppo la pandemia ha causato però cambiamenti significativi nella produzione e nel consumo di plastica così come nei rifiuti associati. Infatti c’è stato un improvviso aumento della domanda globale di dispositivi di protezione individuale (DPI), come maschere, guanti, camici monouso e disinfettanti per le mani in bottiglia. Tutti noi abbiamo potuto vedere mascherine abbandonate per terra oppure alle fermate dei mezzi pubblici.

La plastica monouso è cresciuta anche attraverso i nuovi servizi di asporto che hanno sostituito la ristorazione classica e l’impennata di acquisti on line.

Inoltre ad esempio i parrucchieri secondo la nuova normativa dell’Inail dovranno essere in possesso di “borsa/sacchetto individuale monouso per raccogliere gli effetti personali del cliente da restituire al completamento del servizio” e dovranno “fornire al cliente durante il trattamento/servizio una mantella o un grembiule monouso ed utilizzare asciugamani monouso; se riutilizzabili, devono essere lavati ad almeno 60°C per 30 minuti”.

Le mascherine poi, essendo composte da più materiali, quali il ferretto sul naso e gli elastici sulle orecchie, anche sanificandole non potremmo mai differenziarle. In Italia, in soli 8 mesi, abbiamo prodotto 300mila tonnellate di rifiuti sanitari, contando solo mascherine e guanti (dati commissione Ecomafie).

Lascia una risposta