Norme tecniche: le ultime specifiche tecniche UNI

Da 15 novembre 2015Salute & Sicurezza
norme tecniche uni sicurezza

Il mese di settembre e ottobre hanno portato alla pubblicazione di diverse norme tecniche in materia di sicurezza: si tratta di norme che riguardano sia la sicurezza sul lavoro nell’uso di alcune attrezzature, sia l’antincendio ed il settore costruzioni.

Le norme tecniche rappresentano uno strumento fondamentale per l’operatore o il consulente in materia di sicurezza.

Da segnalare, la UNI EN 1459-3:2015 sui Carrelli elevatori fuoristrada in vigore l’8 ottobre 2015: aggiornata la sola Parte 3: “Interfaccia tra il carrello elevatore telescopico e la piattaforma di lavoro” che specifica i requisiti di sicurezza per l’interfaccia tra la piattaforma di lavoro e il carrello elevatore quando è progettato per il sollevamento di persone (coperto da prEN 1459-1:2014, FprEN 1459-2:2015 o EN 1459:1998+A3:2012).

In vigore dal 1 ottobre anche la norma UNI EN ISO 11611:2015 sugli indumenti di protezione utilizzati per la saldatura e i procedimenti connessi: indica requisiti fondamentali minimi di sicurezza e i metodi di prova per indumenti di protezione compresi cappucci, grembiuli, maniche e ghette che sono progettati per proteggere il corpo del portatore compresa la testa (cappucci) ed i piedi (ghette) e che sono destinati ad essere indossati durante la saldatura e i procedimenti connessi che presentano rischi comparabili.

Per il settore più propriamente “antincendio” segnaliamo, sempre in tema di DPI, la UNI EN ISO 11612:2015 aggiornata e relativa ad “Indumenti di protezione – Indumenti per la protezione contro il calore e la fiamma – Requisiti prestazionali minimi”. In vigore il 1 ottobre 2015, la norma specifica i requisiti prestazionali per capi di abbigliamento costruiti con materiali flessibili che sono progettati per proteggere il corpo del portatore, ad eccezione delle mani, dal calore e/o dalla fiamma.

Infine per l’aspetto più legato alla progettazione antincendio, si segnala la norma UNI EN 1364-1:2015 in vigore dall’8 ottobre sulle “Prove di resistenza al fuoco per elementi non portanti”: la Parte 1 riguarda i Muri” e specifica un metodo per determinare la resistenza all’incendio delle murature non portanti.

Continua a seguire il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta