Nel DDL Lavoratori autonomi coperture per chi investe in formazione

Da 20 febbraio 2016Eventi & Novità
Nuova Disciplina Lavoratori Autonomi

Nel Consiglio dei Ministri N.102/2016 del 28 gennaio 2015 il Governo ha dato una prima informativa circa il testo di riordino della disciplina dei lavoratori autonomi non imprenditoriali. SI attende ora la conversione in legge del provvedimento che contiene, per questi professionisti, interessanti previsioni di copertura delle spese sostenute in formazione.

Dal Comunicato ministeriale emerge infatti la previsione di agevolazioni fiscali, consistenti nella deducibilità: nella misura del 100%, delle spese sostenute per i servizi personalizzati di certificazione delle competenze, orientamento, ricerca e sostegno all’auto-imprenditorialità. Inoltre, previste agevolazioni fiscali consistenti nella deducibilità nella misura del 100% delle spese per la partecipazione a convegni, congressi e corsi di aggiornamento professionale.

Prevista poi la parificazione dei lavoratori autonomi ai piccoli imprenditori ai fini dell’accesso ai PON e ai POR a valere sui fondi strutturali europei.

CI sono poi ulteriori previsioni in materia infortunistica e di previdenza per i lavoratori autonomi relativamente al riconoscimento del diritto di percepire l’indennità di maternità, congedi parentali, sospensione, senza diritto al corrispettivo, del rapporto di lavoro dei lavoratori autonomi che prestano la loro attività in via continuativa per il committente in caso di gravidanza, malattia e infortunio, per un periodo non superiore a 150 giorni per anno solare.

Inoltre, prevista a sospensione del versamento dei contributi previdenziali e dei premi assicurativi per l’intera durata della malattia e dell’infortunio fino ad un massimo di 2 anni, in caso di malattia e infortunio di gravità tale da impedire lo svolgimento dell’attività lavorativa per oltre 60 giorni ed una specifica misura di tutela contro la malattia in base alla quale, i periodi di malattia certificata come conseguente a trattamenti terapeutici di malattie oncologiche, sono equiparati alla degenza ospedaliera.

Continua a seguire il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta