Le energie rinnovabili superano i combustibili fossili

Da 2 Settembre 2020Energia & Ambiente
eoliche

Per la prima volta le fonti rinnovabili hanno superato il carbone, il petrolio e il gas nella produzione di energia elettrica dell’Unione Europea. Secondo i dati contenuti nel nuovo rapporto del think-tank sul clima Ember le emissioni di anidride carbonica del settore energetico europeo sono diminuite di quasi un quarto nei primi sei mesi del 2020. Dave Jones, Analista Senior dell’elettricità di Ember, ha dichiarato che questo ha segnato un momento simbolico nella transizione del settore elettrico europeo. Jones sottolinea che nove anni fa i combustibili fossili nell’UE generavano il doppio dell’elettricità rispetto alle fonti rinnovabili.

Nella prima metà del 2020 le fonti rinnovabili hanno generato il 40% dell’elettricità nei 27 Paesi membri dell’Unione Europea contro il 34% dei combustibili fossili.

La domanda di elettricità durante il mese di Lockdown è stata soddisfatta per oltre il 50% da eolico, solare, idroelettrico e biomasse a scapito di gas e carbone e in piccola parte petrolio.

 

Come mai le fonti rinnovabili hanno avuto tale sorpasso?

 

Il sorpasso delle rinnovabili è spiegato da molteplici fattori. Il vecchio continente conta il maggior numero di impianti eolici e solari. Il meteo, con il vento e il bel tempo all’inizio dell’anno hanno favorito il loro pieno utilizzo.

Mentre la domanda di elettricità nell’UE è diminuita del 7% a causa di COVID-19, la produzione da fonti rinnovabili è aumentata dell’11%, trainata in gran parte dai nuovi impianti eolici e solari.

Il carbone ha pagato il peso della crisi, con un calo della produzione in tutti i Paesi in cui è usato per l’elettricità. Dave Jones ha detto che la Polonia è stato uno dei paesi dell’UE più colpiti dal calo della domanda di energia elettrica e che il Paese ha la seconda energia elettrica più costosa d’Europa.

Jones ha affermato che il fatto che le fonti rinnovabili abbiano superato i combustibili fossili nella produzione di elettricità sia stato “inevitabile” dopo che l’anno scorso l’eolico e il solare hanno prodotto più elettricità rispetto al carbone. “Ma la pandemia da COVID-19 ha accelerato le cose probabilmente di un paio d’anni”, ha sottolineato.

Lascia una risposta