Le 100 aziende più green del mondo

Da 25 Gennaio 2017Energia & Ambiente, Varie
aziende green

Torniamo ad occuparci di sostenibilità ambientale sul Blog Quality. E’ stata da poco pubblicata la lista delle 100 aziende più green del mondo; la ricerca, giunta ormai alla tredicesima edizione, è presentata ogni anno a Davos in Svizzera in occasione del Forum mondiale World Economic. L’indagine viene condotta su un campione di più di 4000 aziende sulla base di 14 indicatori di performance (Kpi) che comprendono: finance, gestione delle risorse e del personale e prestazioni dei fornitori, prendendo in considerazione società di tutto il mondo, attive in ogni settore. La classifica include le aziende che stanno dando il maggior contributo per la realizzazione di una economia caratterizzata da un “capitalismo pulito”. Inoltre, queste organizzazioni stanno dimostrando di essere pienamente consapevoli dell’impatto delle loro azioni. ll “Global 100 Most Sustainable Corporations in the World” costituisce la più ampia analisi della sostenibilità nelle aziende ad oggi esistente.

Le aziende che si piazzano nella top five della classifica 2017 delle 100 aziende più sostenibili a livello mondiale stilata da Corporate Knights, una delle più importanti riviste al mondo dedicata alla sostenibilità e al business sostenibile, sono le seguenti: Siemens, Storebrand, Cisco Systems Inc, Danske Bank e Ing Group.

Siemens, leader in Europa per  fatturato e dipendenti,  è una conglomerata tedesca presente in 190 paesi. Al secondo posto si piazza la compagnia di assicurazione norvegese Storebrand ASA.  Della società scandinava sono esaltate in particolar modo le politiche salariali.

Nella classifica generale il Paese con più aziende green sono gli Usa con 19 società nella top 100, seguiti dalla Francia (12), Gran Bretagna (11), Canada (6), Germania (6) e Olanda (5). Nella classifica figura anche l’italiana, Intesa Sanpaolo, al ventesimo posto, primo gruppo bancario italiano per capitalizzazione, nato nel 2007. Cinquantaseiesima si piazza Assicurazioni Generali e Eni in sessantaduesima posizione.

Lascia una risposta