Il nuovo schema di certificazione ambientale: Regolamento Ecolabel (CE) n. 66/2010 (Ecolabel)

regolamento ecolabel

L’Ecolabel è il marchio europeo di qualità ecologica che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale, realizzati nel rispetto di precisi criteri ambientali, che hanno quindi un minor impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita rispetto a prodotti e servizi dello stesso tipo in commercio, mantenendo comunque elevati standard prestazionali.

Il nuovo Regolamento Ecolabel (CE) n.66/2010 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 novembre 2009, in vigore dal 19/02/2010, relativo al marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea (Ecolabel UE) abroga il Reg. (CE) n. 1980/2000. Con il Regolamento n.1980/2000 fu istituito un sistema per l’assegnazione di un marchio di qualità ecologica di partecipazione volontaria per promuovere prodotti, riconoscibili dal simbolo di un fiore, con minore impatto sull’ambiente durante l’intero ciclo di vita (LCA) ed offrire al consumatore informazioni accurate, non ingannevoli e scientificamente fondate sull’impatto ambientale dei prodotti.

L’applicazione del Regolamento (CE) n.1980/2000 ha evidenziato la necessità di modifiche per renderlo più efficace e semplificarne il funzionamento. Le modifiche hanno interessato sia gli articoli che i 5 allegati secondo i quali il Regolamento è strutturato ed in particolare gli articoli 2 “Ambito di applicazione”, l’articolo 4 “Organismi competenti”, l’articolo 6 “Requisiti generali per i criteri del marchio Ecolabel UE e l’articolo 7 “elaborazione e revisione dei criteri per il marchio Ecolabel UE”. Come il Regolamento EMAS anche il sistema del marchio Ecolabel si inserisce nella politica comunitaria, in particolare nel Sesto Programma Comunitario di Azione per l’ambiente denominato “Ambiente 2010: il nostro futuro, la nostra scelta”, come strumento per l’attuazione delle linee di politica strategica fissate dal programma stesso. Infatti, le imprese che ottengono questo prestigioso riconoscimento attuano una politica finalizzata all’ottimizzazione energetica, alla prevenzione dell’inquinamento, alla minimizzazione della produzione dei rifiuti e riciclaggio, azioni che possono portare ad una riduzione dei costi e favorire, di conseguenza, la vitalità economica dell’impresa stessa.

L’obiettivo, quindi, del suddetto programma di azione è l’educazione dei consumatori che, attraverso un’accessibile e corretta informazione in materia di ambiente, potranno scegliere i prodotti/servizi più ecologici, orientando così il mercato a migliorare, nel contempo, la qualità della vita. ANGQ, grazie alla sua esperienza maturata nel settore, è in grado di erogare servizi di formazione e consulenza sui nuovi regolamenti sopraesposti e, più in generale, sui Sistemi di Gestione Ambientale; contattaci per ricevere informazioni.

Dr.ssa Enza Anna Farina

Esperta Ambientale ANGQ

Continua a seguire il blog sulla Qualita’ UninformANGQ

Lascia una risposta