Gas fluorurati: cambia la regolamentazione europea

Da 14 luglio 2014Energia & Ambiente
Regola Tecnica Antincendio

Anche quest’oggi il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente ed alla Sicurezza torna ad occuparsi di tematiche ambientali e per l’occasione ha deciso di condividere con tutti i lettori l’ultimo regolamento EU in materia di gas fluorurati a effetto serra e tutte le sue novità.

Sulla Gazzetta Ufficiale europea del 20 maggio, 2014 è stato pubblicato l’importante Regolamento UE N. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra che abroga il Regolamento n. 842/2006 a decorrere dal 1 gennaio 2015.

Si tratta della nuova disciplina sulla riduzione delle emissioni di gas fluorurati a effetto serra, stabilendo disposizioni in tema di contenimento, uso, recupero e distruzione dei gas. Impone inoltre condizioni per l’immissione in commercio di prodotti e apparecchiature particolari per l’uso di questi gas fissando scadenze anche per il settore antincendio. A proposito di quest’ultimo settore, si pongono divieti di immissione in commercioriguardanti le nuove apparecchiature di refrigerazione e di condizionamento d’aria e di protezione antincendio che contengono o il cui funzionamento si basa su tali sostanze.

Nell’allegato III si riportano i Divieti di immissione in commercio ai sensi dell’articolo 11, paragrafo 1 di prodotti e apparecchiature: per quanto riguarda, in particolare, le apparecchiature antincendio contenenti PFC il divieto vige dal 4 luglio 2007,mentre per quelle  contenenti HFC-23 il divieto scatta dal 1 gennaio 2016.

Sul versante più strettamente ambientale, invece, il Regolamento stabilisce limiti quantitativi per l’immissione in commercio di idrofluorocarburi e fissa le comunicazioni obbligatorie da presentare entro il 31 marzo 2015 (e di ogni anno successivo) da parte dei singoli stati alla Commissione sulla produzione, l’importazione, l’esportazione, l’uso come materia prima e la distruzione delle sostanze elencate negli allegati I o II per ciascun produttore, importatore ed esportatore che ha prodotto, importato o esportato una determinata quantità di CO 2 equivalente o oltre di gas fluorurati a effetto serra e di altri gas di cui all’elenco dell’allegato II.

Continua a seguire il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente ed alla Sicurezza

Lascia una risposta