G7 per l’ambiente: le iniziative nella capitale mondiale dell’ecologia

ambiente

E’ stata designata Bologna quale città capitale mondiale delle tematiche ambientali e che ospiterà, dal 5 all11 Giugno, una settimana di lavori del G7 Ambiente 2017.

Sono in programma ben settanta eventi aperti al pubblico: tali progetti anticiperanno quelli cosiddetti “istituzionali” che si apriranno domenica 11.

Oltre a tantissimi rappresentanti di associazioni e imprese, ci saranno figure istituzionali come il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il sindaco di Bologna Virginio Merola, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e del rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini.

Le iniziative che verranno presentate nella splendida location della Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio a Bologna, saranno incentrate sui temi della economia circolare e della tutela ambientale, tutti annoverati nel programma denominato #ALL4THEGREEN.

Il tema dell’ambiente verrà affrontato a tutto tondo, ed il suo sempre crescente degrado messo in relazione al degrado umano e a livello societario.

Si discuteranno anche i diversi stili di vita di oggi che comportano sempre più sprechi e disattenzioni nei confronti del nostro ambiente circostante, come pure l’insufficiente crescita economica ed innovazione in ambito ambientale.

Anche la musica e l’arte saranno protagoniste del grande evento: in Piazza Maggiore a Bologna il 5 giugno alle 21.30 ci sarà il ‘Concerto per la Terra’, diretto dal maestro Ezio Bosso mentre lunedì 12, alle 21.45, in Piazza Maggiore verrà proiettato un ciclo di cortometraggi di Vittorio De Seta dedicati all’ambiente, restaurati dalla Cineteca di Bologna con il sostegno di Martin Scorsese.

Martedì 6 invece si presenterà il convegno ‘G7 e la rete delle Università per lo sviluppo sostenibile: verso una charta della sostenibilità’, evento che coinvolge gli atenei dei Paesi del G7.

Incisive le parole del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti “l’economia deve passare attraverso l’economia ambientale, perché l’economia circolare, con buone pratiche ambientali, sarà quella competitiva nella quarta rivoluzione industriale”.

Sul tema Sicurezza Galletti ha aggiunto “Non è un G7 blindato, ma aperto, l’abbiamo ideato così”.

Lascia una risposta