UNINFORM: formazione di Qualità in linea con l’evoluzione dei Sistemi organizzativi aziendali

Da 2 marzo 2016Qualità
ecomanager

Il 23 settembre 2015 è stata pubblicata la nuova  edizione (la quinta) della ISO 9001, una revisione profonda e di impostazione, per una norma che è e resta il riferimento per tutte le altre norme che dettano sistemi di gestione.

La versione 2015 della ISO parte da quei criteri ispiratori, ovvero l’affidamento all’approccio per processi, la focalizzazione al cliente ed il miglioramento continuo ampliandoli e incanalandoli su nuove direttive quali risk-based thinking, contesto  dell’organizzazione, informazioni documentate

Inoltre, “l’organizzazione si apre verso una maggiore  comprensione e consapevolezza del contesto  esterno, delle esigenze e aspettative non solo del  cliente, ma di tutte le parti interessate rilevanti per  il suo successo, ed è chiamata a declinare i requisiti  tipici del sistema di gestione per la qualità in maniera  non “meccanica”, bensì ponderata, coerente con  i suoi indirizzi strategici complessivi di business e  secondo un approccio basato sulla capacità di  gestire i rischi e cogliere le opportunità, da integrarsi  con il consolidato approccio per processi ai fini di  una sua evoluzione”.

Sono queste alcune delle considerazioni riportate nel Dossier UNI,  la nuova ISO 9001:2015 e l’evoluzione della  gestione per la qualità, redatto da Marco Cibien – Funzionario Tecnico Area Normazione UNI, che in esso riporta le implicazioni e gli impatti della nuova ISO 9001: 2015 sulle organizzazioni  interessate all’applicazione della norma sino agli  attori coinvolti nel processo di audit.

In uno dei passaggi del Dossier si sottolinea come oggi più che nel passato la norma interpreta l’organizzazione non, prima di tutto, come  un meccanismo che, anche se in un’ottica di perfezionamento e affinamento continui, ripete in modo regolare i propri comportamenti quanto piuttosto venga vista come un entità, il cui agire varia come necessario anche in modo repentino, ma sempre secondo  principi di razionalità e attraverso decisioni basate su logiche e dati oggettivi. E  l’ “assicurazione della  qualità”, fondata sulla capacità di mantenere lo stato di controllo dei processi attraverso un sistema di prescrizioni che ne garantiscono la regolare e disciplinata attuazione, viene ora, più che nella edizione del 2008, subordinata all'”intelligenza” organizzativa, messa in atto, a partire dalle sollecitazioni esterne/interne.

Questo richiederà all’organizzazione, più che nel passato  una certa abilità di valutare e gestire i rischi e le opportunità correlati alle sollecitazioni degli altri protagonisti dell'”ecosistema” ; una leadership riconosciuta, a tutti i livelli  dell’organizzazione;  Ruoli, responsabilità e autorità nell’organizzazione in grado di assicurare una consapevole unità di intenti. Inoltre, occorrerà un corretto orientamento da parte della Direzione e l’efficace gestione e applicazione del knowledge aziendale.

Il mondo della gestione della Qualità va dunque in una direzione che richiede professionisti preparati e in grado di rispondere al mutamento e alle diverse sollecitazioni esterne, con prontezza e conoscenze complete. In tal senso occorre avere professionisti adeguatamente formati per rispondere alle nuove esigenze e guidare la Direzione nelle scelte migliori. Ecco che la formazione UNINFORM va incontro a questa specifica esigenza.

Il MASTER QUALITY di UNINFORM è la scelta formativa che prevede una formazione di qualità e  il più possibile completa non solo per il settore qualità ma anche negli altri settori che dalla ISO 9001/2015 traggono ispirazione e presto, anche i nuovi principi ispiratori.

Il Master è in partenza a Roma dal 22 febbraio, con due intensi mesi d’aula, cui seguono 6 mesi obbligatori di stage (in partenza anche l’edizione milanese dal 7 marzo al 09 maggio 2016). Perché scegliere UNINFORM? Perché garantisce una professionalità eccellente e si affida ad un corpo docente specializzato nei settori di riferimento. Inoltre, UNINFORM GROUP è Accreditata alla Regione Lazio per la Formazione Professionale ed in particolare per la Formazione Superiore e Formazione Continua, inoltre è Certificata ISO 9001:2008 da Bureau Veritas per la progettazione ed erogazione di servizi di Alta Formazione Professionale Specialistica.

Inoltre, il Master riconosce diversi attestati, proprio nell’ottica di fornire una formazione che guarda a tutti i possibili aspetti di interazione di un’Organizzazione aziendale con il mondo esterno. Si va dall’attestato Master Quality ®, quale Consulente di Direzione progettista, sistemista e valutatore dei Sistemi di Gestione Qualità, Sicurezza,Ambiente e Responsabilità Sociale all’attestato di progettista e valutatore sistemi qualità e come auditor/responsabili gruppo di audit di sistemi di gestione per la qualità qualificato Cepas

Inoltre, si ottiene anche un attestato di progettista e valutatore sistemi ambiente, per il sistema di gestione rifiuti (argomento quanto mai complesso e costantemente al centro dell’attenzione normativa), passando per l’attestato di consulente progettista sistemi di gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e per la  privacy, oltre che di valutatore sistemista dei sistemi SA 8000 (responsabilità sociale di impresa)

Un ampio ventaglio di conoscenze, tutte da approfondire con una società che forte delle 61 edizioni già svolte,  ha coinvolto oltre 650 tra le più importanti aziende italiane in tutti i settori strategici dell’economia (consulenziale, aerospaziale, alimentare, chimico farmaceutico, ecc.)formando oltre 2200 candidati che hanno trovato una collocazione in aziende, società di consulenza, multinazionali, Pubblica Amministrazione.

Una formazione di qualità e al passo coi tempi e con le molteplici sfide che le Organizzazioni si trovano ad affrontare ogni giorno e che richiedono professionisti in grado di stare al passo coi tempi e trovare risposte immediate alle continue evoluzioni imposte dal mondo legislativo e dal Mercato.

Continua a seguire il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta