Eventi pubblici sì, ma in sicurezza

Eventi pubblici

Con la circolare del 18 luglio il Ministero dell’Interno aggiorna la “Linea guida per l’individuazione delle misure di contenimento del rischio in eventi pubblici con peculiari condizioni di criticità”. L’intento diviene quello di rendere più flessibili le misure di sicurezza e prevenzione dei rischi in caso di eventi pubblici aggiornando le precedenti disposizioni alla luce del monitoraggio e del confronto con gli enti territoriali, e nella piena tutela della sicurezza dei partecipanti.


Chi organizza gli eventi pubblici sottoposti a regime autorizzatorio dovrà anticipatamente rivolgerne richiesta al Comune ospitante, riportando anche, a livello documentale, quali saranno le misure di sicurezza adottate.

Ove si tratti di eventi di pubblico spettacolo, oltre al  Comune, occorrono i pareri  della Commissione comunale del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, e del Comandante provinciale dei Vigili del fuoco.

Le Linee-guida previste nella circolare del 18 luglio 2018 prevedono di contenere criticità e rischi legati ad uno specifico evento pubblico attraverso misure di sicurezza che tengano conto del luogo e del numero e alle caratteristiche dei partecipanti.

Partendo dal riferimento normativo, si identificano i requisiti di accesso all’area, i percorsi di accesso all’area e di deflusso del pubblico, la capienza dell’area della manifestazione e la sua suddivisione in settori.

Per la protezione antincendio è previsto un congruo numero di estintori portatili, in postazioni controllate, integrabili con estintori carrellati da posizionare nell’area del palco / scenografia. Ove non disponibile una rete di idranti, si dovrà prevedere la presenza sul posto di almeno un automezzo antincendio.

A valle della valutazione dei rischi è anche previsto un piano legato alla gestione delle emergenze, con la necessità di comunicare con il pubblico gli elementi di maggior rilievo del piano d’emergenza prima, durante ed alla fine della manifestazione.

Oltre ai segnali di sicurezza previsti dal D.Lgs. n.81/08 è possibile anche avere ulteriori sistemi di segnaletica ad alta visibilità in caso di aree affollate, ancor più per manifestazioni in orario serale, indicanti sia eventuali varchi o barriere non rimovibili.

Lascia una risposta