Da ex allievo a Manager: intervista a Domenico Scaringella

Da 7 Gennaio 2020Testimonianze
Domenico Scaringella

Il dottor Domenico Scaringella, laureato in ingegneria edile presso il Politecnico di Bari, ha partecipato alla 56^ma edizione del  Master Quality. A distanza di qualche anno è divenuto Inspector & Construction Products Development Leader presso Bureau Veritas Italia, uno dei massimi Enti certificatori riconosciuti a livello mondiale. Nell’intervista ci racconta cosa si prova nelle vesti di selezionatore degli alunni del Master che lui stesso ha frequentato.

1) Buongiorno Domenico. Lei ha svolto la 56^ma edizione del Master Quality e ora ricopre un ruolo importante preso l’Organismo di Certificazione Bureau Veritas. Può raccontarci del suo percorso di carriera e della sua attuale posizione lavorativa?

Buongiorno a tutti, vi ringrazio per l’attenzione e vi racconto con molto piacere del mio percorso lavorativo sino ad oggi.

Mi sono iscritto nel febbraio 2014 alla 56^ edizione del Master Quality dopo aver conseguito una Laurea Specialistica in Ingegneria Edile ed aver svolto due anni di tirocinio nel mio paese in Puglia. Al termine del Master Quality ho avuto la possibilità di effettuare uno stage di 6 mesi presso l’Ufficio Qualità di Bureau Veritas Italia SpA, occupandomi principalmente del mantenimento e miglioramento del Sistema di Gestione Qualità aziendale, degli audit interni e di accreditamento e del Management Review. Allo scadere dei sei mesi l’azienda mi ha riconfermato nel ruolo per un altro anno, per poi promuovermi nel ruolo di Ispettore e Business Developer per la certificazione dei prodotti da costruzione. In questo ruolo ho seguito diversi clienti italiani ed esteri come ispettore, BD e project manager, occupandomi anche in parte del coordinamento delle attività di certificazione nell’area del nord Italia.

A inizio 2019 sono stato nominato Inspector & Construction Products Development Leader, assumendo la responsabilità del coordinamento e sviluppo dell’intero servizio di certificazione dei prodotti da costruzione: in questa posizione coordino attività ispettive e personale tecnico/commerciale operativo sul campo, organizzo momenti formativi per clienti e ispettori e collaboro all’individuazione di opportunità di sviluppo nuovi prodotti. Da gennaio 2020, infine, è in programma l’estensione della mia responsabilità a tutto il territorio nazionale.

2) In qualità di Manager si ritrova oggi a colloquiare e selezionare gli allievi Master Quality di oggi. Come si sente ad investire questo ruolo?

Sicuramente è un’esperienza particolare perchè solo cinque anni fa ero dall’altra parte, per cui avverto la responsabilità di essere il più onesto possibile con i ragazzi al fine di individuare il profilo più adatto al ruolo, nel rispetto delle propensioni personali.

Incontrare i ragazzi del Master di oggi mi fa riflettere su quanta esperienza lavorativa e quante competenze abbia potuto maturare in brevissimo tempo, partendo da una base formativa solida e versatile che ha permesso alle competenze personali di affinarsi in un ambiente lavorativo dinamico e mai scontato.

3) Quale crede sia la marcia in più che il Master offre in termini di conoscenze e competenze spendibili sul mondo del lavoro, in ambito certificazioni?

Dalla mia esperienza posso dire che il Master offre una conoscenza piuttosto flessibile e spendibile in ogni azienda che opera in qualità e in generale nel mondo delle certificazioni. Chiaramente ogni profilo si orienterà in base anche al proprio background scolastico e lavorativo, ma le competenze maturate col master fanno a tutti gli effetti la differenza per essere selezionati e confermati in azienda.

Posso dire in tutta onestà che nel mio caso è stato fondamentale per entrare in contatto con una realtà multinazionale come Bureau Veritas, attraverso lo stage garantito di sei mesi, e per avere una crescita professionale che la laurea da sola faticava ad offrirmi.

Lascia una risposta