DL AmbienteProtetto: novità per SISTRI e non solo

Da 18 settembre 2014Energia & Ambiente
DL AmbienteProtetto

Sulla Gazzetta Ufficiale (in S.O. n. 72, relativo alla G.U. 20/8/2014, n. 192) è stata pubblicata la Legge 11 agosto 2014, n. 116, di conversione del SISTRI: slittano i termini per la semplificazione delle procedure del Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 (DL Competitività o DL AmbienteProtetto): al suo interno c’è una cospicua parte ambientale che tratta svariate tematiche connesse anche con le modifiche al Codice Ambiente, nonché in materia di SISTRI.

Fra gli argomenti ambientali su cui il DL AmbienteProtetto incide si cita, la modifica del Contributo per il recupero di pneumatici fuori uso (art.9), nuovi Interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico nel territorio nazionale (art. 10) e per lo svolgimento delle indagini sui terreni della Regione Campania destinati all’agricoltura, misure urgenti per garantire l’alta qualificazione e la trasparenza degli organi di verifica ambientale e per accelerare la spesa per la programmazione unitaria 2007/2013 (art. 12), procedure semplificate per le operazioni di bonifica e di messa in sicurezza, per la caratterizzazione dei materiali di riporto e per il recupero di rifiuti anche radioattivi (art. 13), ordinanze contingibili e urgenti, poteri sostitutivi e modifiche urgenti per semplificare ilsistema di tracciabilità dei rifiuti (art. 14), disposizioni finalizzate al corretto recepimento della direttiva 2011/92/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, in materia di valutazione di impatto ambientale (art. 15).

Per quanto riguarda poi, in particolare il SISTRI, l’articolo 14 modifica il termine del 3 marzo 2014, fissato con DL 101/2014 (art. 11 co 8) rinviando lasemplificazione e ottimizzazione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti al 31 dicembre 2014. Inoltre fissa al 31 dicembre 2015. Il termine finale del contratto stretto con SELEX per la gestione delSISTRI, e prevede già entro il 30 giugno 2015 la gara per l’affidamento della concessione del servizio attraverso una procedura pubblica.

Continua a seguire il blog Uninform ANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta