Certificazioni qualità sicurezza e ambiente: un volano per l’innovazione

Da 22 dicembre 2014Eventi & Novità
master quality iso 14001 e 9001

Partiamo dall’ analisi di un recente report dell’Emilia Romagna che sottolinea i dati delle certificazioni qualità sicurezza e ambiente nella Regione. Ne emerge un segnale importante di sviluppo dei sistemi di gestione e delle certificazioni nei settori più innovativi, come strumenti di garanzia e affidabilità per le imprese.

Conoscere il mondo dei sistemi di gestione è sempre più importante ed urgente. Uninform garantisce una formazione di qualità e certificata, in grado di formare professionisti di alta qualità.

L’Emilia Romagna riporta i dati relativi alle certificazioni ambientali nella regione. I risultati segnalano una continua crescita delle certificazioni, anche se in punti percentuali inferiori rispetto all’anno scorso. Continuano ad incrementare con tassi più elevati le certificazioni ambientali di prodotto (+52% per le etichette EPD; +12,5% per il marchio Ecolabel; +8% per le catene di custodia PEFC e +2% per le catene di custodia FSC) e le certificazioni per la responsabilità sociale e la salute e sicurezza sul lavoro (+13% per lo standard SA8000 e + 18% per lo standard OHSAS18001). Positivi anche i trend per le certificazioni ambientali delle organizzazioni +4% per ISO 14001; mentre restano stabili quelli per laqualità (ISO 9001).

Rallenta il marchio ambientale europeo EMAS che ha fatto registrare una leggera flessione (-3%); da attribuirsi alla mancata richiesta di rinnovo da parte delle organizzazioni e in maggioranza di piccole dimensioni. Le cause sono da ricercare sia nell’assenza di ritorni in termini di visibilità e di riconoscibilità del logo EMAS, sia di semplificazioni di procedimenti e di incentivi economici destinati alle piccole imprese.

I dati riportati confermano come, di fatto, l’interesse per il mondo delle certificazioni sia sempre acceso nel nostro paese, e che i sistemi di gestione della qualità ed i sistemi di gestione della qualità ambientale riscuotono ancora la fiducia delle imprese e degli operatori di mercato: la ripartizione dei principali standard per la Qualità, l’Ambiente e la Sicurezza evidenziano che i primi dieci settori produttivi con la maggiore concentrazione di sistemi di gestione sono: Metalmeccanico (4.323 certificazioni); Costruzioni (2.695); Altri Servizi (2.095); Commercio all’ingrosso (2.089); Trasporti (1.176); Energia, gas ed acqua (916); Industrie alimentari (834); Altri servizi sociali (828); Sanità (607); Gomma (534).

Perdono quota il settore della Sanità (-45%); i Trasporti (-19%); il comparto delle Costruzioni (-15%); le Industrie alimentari e il Commercio all’ingrosso (-4%).

Ciò che emerge da queste analisi è che i settori maggiormente innovativi riconoscono nelle certificazioni dei veri e propri strumenti per il miglioramento aziendali, in grado di soddisfare le esigenze e aspettative dei clienti e di gestire i rischi d’impresa. Inoltre,  la certificazione risponde spesso anche alle esigenze della controparte business, rappresentata da industrie o gruppi industriali che richiedono ai propri fornitori l’adozione di un sistema qualità, che garantisce i risultati della fornitura consentendo una semplificazione dei controlli alla fonte.

Da questo report emerge l’importanza di formare professionisti qualificati ad affrontar e le richieste del mercato. Uninform, forte di ben 57 edizioni, propone un Master professionalizzante, il “Master QUALITYEsperti in Sistemi di Gestione AziendaleQualitàAmbienteEnergiaSicurezza” che permette ai frequentanti di:

1) operare fin da subito in realtà rappresentative del sistema economico produttivo aziendale;

2) saper condurre ogni aspetto della gestione aziendale, dagli aspetti tecnici a quelli manageriali ed amministrativi, utilizzando strumenti di pianificazione e monitoraggio delle attività, spostando il focus complessivo dalla pura conformità normativa verso un sistema di governo delle performance che soddisfi in primis i bisogni dell’organizzazione stessa (compresi quelli di carattere finanziario).

3) supportare la Direzione nelle scelte strategiche orientate al successo.

Il Master QUALITYEsperti in Sistemi di Gestione AziendaleQualitàAmbienteEnergiaSicurezza si svolge ogni anno in 3 sessioni: febbraio, maggio e ottobre. I prossimi appuntamenti sono previsti a Roma: dal 23 febbraio e a Milano dal 25 febbraio.

A quanti si cimenteranno con un Master impegnativo e di alto livello, si prevede una prima fase in aula dove si viene eruditi sulle tematiche relative alla certificazione per la Qualità, Ambiente e Sicurezza e soprattutto sula normativa correlata: ISO 9001, ISO 14001, Regolamento EMAS, ISO 19011, OHSAS 18001, SA 8000, Testo Unico Sicurezza 81/08, D.lgs 196/03, D.lgs 231/01, Emission Trading Direttiva 2003/87/CE Protocollo di Kyoto. Non manca anche un approfondimento su tematiche trasversali quali la  SA8000, Privacy, Basilea2, 231/01 ed ENERGY.

Segue una fase di stage di sei mesi da maggio 2015 per tutti i partecipanti: si tratta di una full immersion nelle attività dell’azienda ospitante, nel corso del quale è prevista la partecipazione a progetti funzionali e di sviluppo per mettere in pratica ciò che si è appreso nella fase d’aula.

Dunque, un’occasione da non perdere per tutti coloro che vogliono entrare seriamente in un mondo che non segnala crisi, ma anzi, aiuta le imprese a uscirne, ponendosi i sistemi di gestione e le Certificazioni di Qualità,Sicurezza e Ambiente come i migliori garanti di affidabilità delle imprese sul mercato, un volano di crescita da seguire con un percorso formativo, quello di Uninform, che si fregia di esperti di alto livello e di pieno riconoscimento da parte delle numerose aziende sponsor proprio appartenenti a  quei settori che, come riportato dall’ Emilia Romagna sono i più innovativi, fertili e propensi allo sviluppo dei Sistemi IntegratiQualità, SicurezzaAmbiente.

Continua a seguire il blog UninformANGQ dedicato alla Qualità, all’Ambiente, all’Energia ed alla Sicurezza

Lascia una risposta