Dopo lo stage un contratto di lavoro: si racconta Riccardo Beltrandi

Da 11 Settembre 2017Interviste, Testimonianze
Rito

Riccardo Beltrandi, 26 anni di Villasanta (MB) allievo Master Quality edizione 64 laureato in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio, ci racconta il suo percorso professionale iniziato dopo lo stage.

1) Può raccontarci del suo inserimento lavorativo avvenuto al termine del suo stage presso EUROFINS BIOLAB?

Al termine dei sei mesi di stage sono stato assunto con un contratto di apprendistato della durata di 3 anni presso la multinazionale Eurofins Scientific, azienda leader mondiale nel settore dei test bioanalitici. Attualmente sono inserito come analista all’interno di un team di ricerca che si occupa di product testing per conto di alcune importanti case farmaceutiche.

2) Che consigli si sentirebbe di dare affinché un’esperienza di stage divenga di successo a livello professionale?

Se dovessi dare un consiglio personale su come contribuire al successo di un’esperienza di stage direi di seguire le passioni/interessi personali conoscendo i propri punti di forza e le debolezze. Impegno ma soprattutto umiltà sono poi due qualità secondo me imprescindibili per un giovane che si affaccia per la prima volta sul mondo lavorativo.

3) Quanto ha inciso, secondo lei, la frequenza del Master Quality di UNINFORM – ANGQ sui risultati raggiunti?

Il Master Quality è stato certamente valido per il mio bagaglio formativo in quanto mi ha portato a conoscere una serie di tematiche aziendali rilevanti, in particolare le norme 17025 e 9001, grazie alle quali sono stato in grado di inserirmi con più facilità all’interno di un laboratorio che opera all’interno di un complesso di regole definite “buone pratiche di laboratorio” o GLP.

4) Quale modulo, tra quelli frequentati durante il Master, l’ha appassionata di più?

Se dovessi dare una preferenza all’interno dei moduli del Master, da un punto di vista puramente personale, data la mia attitudine scientifica, direi che il modulo Ambientale è stato quello che mi ha appassionato di più, tuttavia da un punto di vista professionale direi che il modulo della Qualità è stato sicuramente il più utile.

Lascia una risposta