Rispettare l’ambiente, anche a scuola

ambiente scuola

E’ iniziato l’anno scolastico 2018/19 e si sa, tra i vari preparativi, ogni anno sono compresi gli acquisti di oggetti di cancelleria e affini.

In un contesto di apprendimento appare calzante trasmettere quanto sia importante il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, trasferendo l’importanza dei temi Green e soprattutto i relativi comportamenti da adottare partendo proprio dai comportamenti d’acquisto.

Acquistare e fruire di prodotti che rispettino le risorse naturali può iniziare a divenire un’abitudine consolidata proprio a partire da quando si è giovani studenti, laddove esiste l’alternativa a sostegno e in salvaguardia del patrimonio forestale di matite quaderni e diari.

Come conferma Antonio Brunori, segretario generale PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) Italia:

“Tra agende, quaderni, matite e carta per le stampanti possiamo dire che ogni giorno le foreste ci fanno compagnia in classe. È dunque necessario che nella scelta del materiale scolastico si tenga conto anche dell’impatto sul nostro patrimonio forestale”.

PEFC Italia ha individuato 6 oggetti solitamente presenti nelle cartelle degli studenti italiani (matite, pastelli, fogli di carta, quaderni, diario/agenda e post-it) e per la cui realizzazione si raccomanda l’impiego di materie prime provenienti da foreste gestite in maniera sostenibile.

Nello specifico vengono citati tra gli esempi per la scuola le agende ecologiche, i pastelli, matite in Wopex.

Per quanto riguarda carta, quella certificata Ecolabel e PEFC, e prodotta con il 100% di cellulosa ECF laddove i fogli sono sbiancati senza cloro elementare. Anche per i quaderni vengono poi elencate delle marche apposite consigliate per riferite ad aziende con sistemi di produzione a bassissimo impatto ambientale.

L’etichetta con il logo PEFC aiuta ad orientarsi di sicuro attestando, per ciascuno prodotto, la sostenibilità dei prodotti in legno e derivati.

Al di là dell’aspetto consumistico, ciò che si spera di ottenere è decisamente una maggiore coscienza civica e ambientale che coinvolga i giovani e che li possa guidare da lì in futuro nei loro atteggiamenti e comportamenti verso l’ambiente che li circonda.

Lascia una risposta