Abbiamo solo dodici anni per salvare il clima del pianeta: la denuncia di Greenpeace

clima

Greenpeace rinnova l’allarme già lanciato dalla comunità scientifica: abbiamo solo dodici anni per salvare il clima del nostro Pianeta. Giuseppe Onufrio, Direttore Esecutivo di Greenpeace Italia, ha dichiarato:La scienza del clima ci dà ancora speranze, ma il tempo per le chiacchiere è finito da un pezzo; i cittadini chiedono a gran voce azioni concrete. Ci sono bambini che marciano fuori dalle scuole, attivisti che si mobilitano e sono sempre più frequenti le cause legali che contrappongono singoli o intere comunità ai responsabili delle emissioni di gas serra: dall’industria petrolifera ai responsabili della deforestazione del Pianeta”.

Questo quanto riferito da Jennifer Morgan, Direttrice Esecutiva di Greenpeace International: “I leader di tutti i Paesi del mondo devono sfidarsi a guardarsi in faccia e affermare di essere al fianco di tutti noi. Quelli che non lo faranno saranno condannati dalla Storia e ne dovranno render conto. Alla CoP24, i governi devono agire e impegnarsi, entro il 2020, ad allineare i loro piani nazionali sul clima all’obiettivo di mantenere l’incremento delle temperature entro 1,5°C”.

I 200 paesi riuniti a Katowice in Polonia per 24a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop24) per cercare di mettere in atto l’accordo di Parigi devono “fare molto di più” per limitare gli impatti senza precedenti dei cambiamenti climatici. Il 2018 sia avvia infatti ad essere il quarto anno più caldo di sempre: i venti anni più caldi sono stati tutti registrati negli ultimi 22 anni.

Lascia una risposta